5. Beppe Salvia – I begli occhi del ladro

2004, pp.160, € 13,00

a cura di Pasquale Di Palmo

 

 

 

 

 

 

“Quest’antologia, che esce a quasi vent’anni di distanza
dalla prematura scomparsa di Beppe Salvia, si propone di
presentare al pubblico, in maniera agevole e antiaccademica,
l’opera più significativa di un autore di cui spesso si
parla come di un punto fermo nella costellazione poetica
del secondo Novecento. Purtroppo da molti anni i tre libri
usciti postumi non sono più disponibili e i testi che appaiono
sempre più spesso in antologie dedicate alla lirica novecentesca
non sempre offrono un’idea esauriente della molteplicità
di voci che caratterizza il dettato stesso di Salvia. In
generale si tendono a privilegiare, in ambito critico, le liriche
dal taglio misurato e ineccepibile che contrassegnano
le sezioni più riuscite della raccolta Cuore (cieli celesti),
quelle collane di sonetti o pseudo-sonetti in cui Salvia si è
cimentato, con risultati a volte indimenticabili, lungo il
corso dei suoi anni più fecondi. Si tratta, senza dubbio, di
poesie molto conosciute, ma che non sempre è stato possibile
accogliere nella loro giusta collocazione sia all’interno
di un’opera particolarmente sfaccettata sia all’interno della
sua silloge più rappresentativa, il cui nucleo centrale, raffi-
gurato dalle sezioni più intense come Sillabe o Cuore, si
delinea in maniera quanto mai esauriente e compiuta.”
(Dall’introduzione di Pasquale Di Palmo)

 

BEPPE SALVIA nasce a Potenza il 10 ottobre 1954. Dopo esersi trasferito con la famiglia a Roma nel 1971, studia entomologia e si dedica alla scrittura. Nel 1979 fonda, insieme ad altri scrittori, la rivista “Braci”. Collabora a “Nuovi Argomenti”, “Prato Pagano” e altre rivista. Muore a Roma il 6 aprile 1985. Escono postumi i libri Estate, pubblicato con lo pseudonimo di Elisa Sansovino (Il Melograno-Abete, Roma 1985), Cuore (cieli celesti) (Rotundo, Roma 1988), a cui viene assegnato il Premio Leonardo Sinisgalli, ed Elemosine elusine (Edizioni della Cometa, Roma 1989).

 

I commenti sono chiusi.