13. Luciano Cecchinel – Le voci di Bardiaga

 

2008, pp.64, € 11,00

 

 

 

 

 

 

“Esangue immobile carezza,
sguardo lunare,
colmavi il flusso
interminabile dei prati
e con labbra di fragola selvosa
alitava il vento per lumeggianti
fessure di fienili
su legno e sogni
prima che ammutonito terrore
vorticasse da cava
buia disseminazione
su all’alba timida dei boschi.”

 

LUCIANO CECCHINEL è nato a Revine-Lago (Treviso), ove risiede, nel 1947. Già insegnante di materie letterarie, ha pubblicato articoli e studi sulle tradizioni popolari e le raccolte di poesia Al tràgol jért (I.S.Co. 1988 – Scheiwiller 1999, con postfazione di Andrea Zanzotto), Lungo la traccia (Einaudi 2005) e Perché ancora / Pourquoi encore (Istituto per la Storia del Resistenza di Vittorio Veneto 2005, con traduzione di Martin Rueff e note dello stesso Rueff e di Claude Mouchard).

 

I commenti sono chiusi.