25. Andrea Longega – Finìo de zogar

2012, pp. 88, € 13,00

Prefazione di Vivian Lamarque

 

 

 

 

 

 

Co sorzàte picole, novèle
che scampava disperae
in serca sotomuro de na sfésa
na volta zogatolava a morte
i mii gati in fornasa.

Sorzàte: lucertole. Novèle: appena nate. Scampava: scappavano. Sfesa: fessura. Zogatolava: giocherellavano. Fornasa: fornace (in questo caso adibita alla lavorazione del vetro).

 

ANDREA LONGEGA è nato nel 1967 a Venezia e abita a Murano. In dialetto ha pubblicato le raccolte poetiche: Ponte de mezo (Camponotto, 2002), Fiori nòvi (Lietocolle, 2004) e El tempo de i basi (Edizioni d’if, 2009).

 

I commenti sono chiusi.