MELODIA MERIDIANA: un altro Veneto

Cinque incontri di Poesia e Arte in Sala Celio

melodia.locand

 

 

 

 

 

 

 

in via Ricchieri detto Celio 8 a Rovigo

Invito a CITTA’POESIA

Festeggiamo il decennale dell’Associazione

IL PONTE DEL SALE

e la Giornata mondiale della Poesia a Rovigo

il 21 e 22 marzo 2014

Le poesie e i poeti trasformano la città in libro aperto

programmaLocandina

Nuovo Anno!

SPECIALE DECENNALE!ANNIVERSARIO

I soci del Ponte del Sale

riceveranno a casa, a partire da gennaio,

i 7 libri in programma per il 2014

e il catalogo editoriale 2003-2013.

  1. Rue des étrangers di André Raymond, a cura di Antonio Alleva e Patrizia Vernisi, n. 32 della collana “La porta delle lingue”. A quattro anni dalla prematura scomparsa, ecco il libro che Henrì aveva affidato alla moglie e all’amorevole cura di Bartleby, l’amico poeta. Da un Abruzzo antico, duro e fertile, una umanissima prova dell’autonomia del testo poetico.

  2. L’accanito cuore amora di Juan Gelman , cura e traduzione di Stefano Strazzabosco . L’ultima raccolta del grande poeta argentino è qui offerta integralmente al lettore italiano. “Il labirinto del mondo” n. 12

  3. Berenice di Marco Munaro, n. 33 della collana “La porta delle lingue”. Un poema buio e luminoso scritto sotto la volta scorticata.

  4. La Bella Scola VII. Il Paradiso Terrestre, Purgatorio, canti XXVIII-XXXIII con i poeti: Nicola Licciardello, Jamie Mckendrick, José Maria Micò, Daniela Raimondi, Luca Rizzatello, Stefano Strazzabosco, e le immagini di Paolo Segalla.

  5. Una ricetta per l’acqua di Gillian Clarke , traduzione di Giorgia Sensi . Testo inglese a fronte.La prima antologia italiana di una delle massime voci della poesia contemporanea, the national poet of Walles. “Il labirinto del mondo” n. 13

  6. In nessun posto e da per tutto di Bino Rebellato. Seconda edizione riveduta, corretta e annotata delle Poesie 1929-2004 . A dieci anni dalla morte, a cento dalla nascita, l’opera poetica approvata dall’autore entra con naturale semplicità nella collana dei classici: “Gli alberi capovolti” n. 7

  7. Tutte le Poesie in dialetto di Luigi Bressan, a cura di Maurizio Casagrande, n. 34 della collana “La porta delle lingue”. Per la prima volta riuniti in un solo volume i versi “polesani” (introvabili o rari) di un poeta aurorale.

Per tutto ciò e per molto altro, regalati e regala un abbonamento al Ponte del Sale per il 2014.

La quota, comprensiva delle spese postali, è di 60,00 euro (non c’è invece limite alla quota sostenitrice).

Inoltre, i soci 2014 riceveranno il secondo numero della

collana SIMILIA, che affianca, di volta in volta, un poeta e un artista:

Addio a Mirco poesie di Pasquale Di Palmo,

disegni di Pablo Echaurren,Similia N. 2

edizione non venale, riservata ai soci, in duecento esemplari numerati.

SAPERE AGERE LOQUI

Buon 2014 !

 

 

IL PONTE DEL SALE

ASSOCIAZIONE PER LA POESIA

via Orti, 32

45100 Rovigo

c.c.postale N. 43663780

per bonifico: Banco Poste Italiane

IBAN IT 07W076 01122000 0004 3663780

BIC BPPIITRRXXX

Arriva “VERSO IL SOLSTIZIO D’ESTATE 2013″!

Locandina 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Poesia, portata dalla voce degli autori, incontra la Musica e altre forme d’arte, in un clima di festa. L’ incontro, ogni volta, si completa nel luogo ospitante, sempre carismatico anche se periferico o isolato, per una riscoperta viva del Polesine.

invito int.

 

Caro lettore,

diventa socio del Ponte del Sale e riceverai a casa, a partire da gennaio, i 6 libri in programma per il 2013:

  1. Abse di Anna Maria Farabbi, n. 29 della collana “La porta delle lingue”. A dieci anni dal memorabile Adlujé, con il quale ebbe inizio la nostra avventura editoriale, un altro canto della madre che abbraccia il mondo

  1. Lungo le bianche strade provinciali: poeti veneti da Valeri a Bandini di SILVIO RAMAT n. 2 della collana “Saggi in 32”. Valeri, Barolini, Pascutto, Rebellato, Zanzotto, Bandini

3) Poesie di Stefano Strazzabosco n. 30 della collana “La porta delle lingue”. Un inedito, singolare innesto di surrealismo vicentino e ispanoamericano.

4) Parla la luce con voce di cornacchia di Tomi Kontio, a cura e traduzione dal finlandese di Antonio Parente Il Labirinto del mondo n° 11.o: Una ricetta per l’acqua di Gillian Clarke, a cura di Giorgia Sensi

5) Compitu re vivi, di Sebastiano Aglieco, n. 30 della collana La porta delle lingue. Le ritrovate radici sicule avvinte alle vicende di un viandante curioso

6) Rovigo negli occhi. Da Montaigne a Herbert di SERGIO GARBATO n. 5 della collanaOrbis Pictus”. Tracce di viaggiatori europei nel loro passaggio polesano, raccolte e raccontate

con voce affabile da un viaggiatore immobile.

 Regalati e regala un abbonamento al Ponte del Sale per il 2013.

La quota, comprensiva delle spese postali, è di 60,00 euro (non c’è invece limite alla quota sostenitrice).

In più, il primo numero della nuova collana SIMILIA, riservata ai soci, che affiancherà di volta in volta, un poeta e un artista:

Due poesie di Marco Munaro, disegni di Giosetta Fioroni,Similia N. 1, edizione non venale, riservata ai soci, in duecento esemplari numerati, realizzata in occasione degli ottant’anni di Giosetta il 24 dicembre 2012.

 SAPERE AGERE LOQUI

Buon 2013 !

Avviso

La redazione de Il Ponte del Sale ha deciso di sospendere da ora fino a data da stabilirsi la valutazione di  nuove proposte editoriali.

 

 

 

 

IL CANTO D’API di Virgilio

In uscita a novembre
Si completa l’edizione italiana
delle Georgiche di Virgilio
a cura di Gianfranco Maretti Tregiardini

“Il capo d’opera dello stile il più poetico” (Giacomo Leopardi)

IL CANTO D’API
Georgiche libro quarto
nella traduzione di
Gianfranco Maretti Tregiardini e Marco Munaro
Prefazione di Giorgio Bernardi Perini
con due tavole di Vittorio Bustaffa
2012, pp. 120, € 17,00

per ordini scrivere a: ilpontedelsale@libero.it

Guarda il Booktrailer realizzato da Prufrock Spa

http://www.youtube.com/watch?v=95_aYa_fSI0

“Rispetto ai primi tre libri il Canto d’api presenta tuttavia
una sorprendente novità: per questo extremus labor
dell’impresa georgica il poeta Maretti ha voluto associare
a sé il poeta Munaro. La cosa pone un problema che è
forse insolubile sul piano formale, a prescindere dal
mistero di un lavoro poetico condotto a quattro mani. Non
potendo (né volendo, nel caso specifico) entrare nella
privatezza degl’interessati, sono però convinto che non ci
siano analogie con il lavoro di altre celebrate coppie di
autori, costituite su ovvie basi familiari come quella dei
fratelli Goncourt, o su basi per così dire di alto artigianato
come fu per la ditta Fruttero & Lucentini, né, per restare
nel campo delle traduzioni poetiche di alto livello, con il
lavoro di coppia forse più diffuso, e meno conosciuto
perché alla ribalta ne esce solo il nome più illustre
(Montale, per dire). Marco Munaro è il poeta che tutti
sanno, ma è anche l’anima della casa editrice che ospita,
oltre queste Georgiche, tanta altra messe di eccellente
poesia italiana e straniera.” Giorgio Bernardi Perini
Leggi tutta la prefazione di G. Bernardi Perini

Traina, Maretti e Munaro a Mantova

Traina, Maretti e Munaro a Mantova

I Poeti de Il Ponte del Sale

I Poeti de Il Ponte del Sale

OLLA SOLA

 

Testo e acquerelli di Marco Munaro

foto e montaggio di Cristina Boldrin

olla3

MELODIA MERIDIANA: un altro Veneto

Cinque incontri di Poesia e Arte in Sala Celio

melodia.locand

 

 

 

 

 

 

 

in via Ricchieri detto Celio 8 a Rovigo

21 settembre 2012 – Libreria Antica rampa- Badia Polesine

Venerdì 21 settembre, ore 21, presso Antica Rampa Libreria Caffè (Via
Carducci, 63 – Badia Polesine), si terrà la presentazione del libro MANO MORTA
CON DITA (Valentina Editrice, 2012), di Nicola Cavallaro e Luca Rizzatello.
Introduzione e conversazione con gli autori a cura di Marco Munaro. A seguire
la proiezione della videoinstallazione di MANO MORTA CON DITA (Prufrock spa,
2012)

Verso il Solstizio d’estate 2012

giugno 9, 2012agiugno 17, 2012

La sesta edizione della rassegna

(9) (10) (16) (17)

 

 

 

 

 

Marco Munaro: Incontro con la poesia del ‘900 Veneto- sabato 17 marzo 2012

 

 

 

Cultura in Polesine nel ‘900 veneto

Prossimi appuntamenti:

  • Gabbris Ferrari  dal 4 febbraio al 18 marzo 2012 – Rovigo (RO)

La mostra Il paesaggio inquieto di Gabbris Ferrari , curata da Ivana D’Agostino

  • MARCO MUNARO Incontro con la poesia

sab. 17 marzo 2012, ore 17.00 – Rovigo (RO)

Poesie di  U. Saba, V. Giotti, B. Marin, G. Noventa, E. F. Palmieri,

A. Zanzotto, B. Rebellato

lette da Letizia E. M. Piva e Luigi Marangoni

 

Museo dei Grandi Fiumi, Sala Flumina, Piazzale San Bartolomeo 18 Rovigo

 

 

Marco Munaro al Teatro Studio – Rovigo

per la Rassegna IL CORPO DELLA VOCE
domenica 26 febbraio, ore 16.00

MARCO MUNARO, Nel corpo vivo dell’aria


Marco Molinari : “Agli amici del Ponte del Sale”

VIA ORTI

Voglio rimanere in silenzio
ascoltarvi mentre mi mentite
perché il mondo certo non è così
perché la vita spinge, trafigge
non ci sono case azzurre, né carni limpide
né chi ti accoglie e non è mai esistito
il coro in mezzo alle campagne
il teatro delle parole echeggianti
le foglie alle pareti le chiese purgatoriali
gli sguardi sporcati di attese la fisarmonica
che sbaglia i tempi e s’infiora.
Mi fate parlare volete la mia poca voce
non dico nulla sono lì insieme a voi
mi date la capanna la festa gli amici
la famiglia mi date un’onda di canto
un tetto sotto cui riparare
vi ascolto e celebro con voi
la vita che ad ogni profondo silenzio rinasce.

Marco Molinari

Rassegna “Verso il Solstizio d’estate 2011″

giugno 4, 2011 6:00 pmagiugno 19, 2011 11:00 am

Feste di Poesia Musica e Arti

Presentazione

maggio 28, 2011
6:00 pma8:00 pm

Sabato 28 maggio
Alle ore 18:00
Presso la storica sala dell’Oratorio San Crispino
Libreria Melbookstore di Ferrara
Si terrà la presentazione della raccolta poetica
“L’età della sedia vuota”
Di Patrick McGuinness
Edizioni
il Ponte del Sale

Immagini collegate:

LA RASSEGNA

giugno 4, 2011 6:00 pmagiugno 19, 2011 11:00 am

L’idea di base è quella di far incontrare la Poesia, portata dalla voce degli autori, con la Musica e con altre forme d’arte, in un clima di festa.
L’ incontro, ogni volta, si completa nel luogo ospitante, sempre carismatico anche se periferico o isolato, per una riscoperta viva del Polesine. Continua a leggere

Sapere Agere Loqui

Il Ponte del Sale è un’associazione culturale per la poesia. Il nome si dice contenga il destino di chi lo porta, e noi lo abbiamo scelto per i molteplici significati simbolici che il Ponte ed il Sale esprimono. Passaggio cruciale e pericoloso, prova iniziatica e contatto tra due mondi opposti (il ponte); sapere-sapore (il sale): entrambi significano “legame”, vuoi nell’accezione sacrale vuoi nell’accezione sociale (spesso non separabili). Il sale veniva offerto nei sacrifici, ma anche usato per sancire i patti: un patto di sale, in oriente, significava un patto indissolubile come sangue. L’acqua benedetta è salata e il sale, così prezioso nella conservazione dei cibi, salvava dalla pellagra. Per il sale si sono combattute guerre e costruite strade. Il costruttore di ponti era detto Pontefice.

Ma al di là di questi e di altri possibili richiami simbolici, per noi molto importanti, abbiamo voluto riferirci ad un toponimo della nostra città, quando ancora Rovigo era un’immagine del mondo, poi tradita, oltraggiata e rimossa. Il Ponte del Sale collegava Piazza Grande al Duomo, non lontano dalla Pescheria dove giungevano da Chioggia le barche col sale e il pesce. Rovigo era solcata dall’Adigetto e manteneva un legame molto forte con il mare. Un’iscrizione sul Ponte del Sale, datata 1583, ricordava al viandante che il Ponte collegava le due rive nelle quali la città era divisa dal quieto fiume, e lo esortava al cammino.

URBEM RODIGIUM, PLACIDUS QUAM DIVIDIT AMNIS,
HIC TIBI PONS IUNGIT, CARPE VIATOR ITER.